Pagine

21 settembre 2012

Lumachine salate

Non vi allarmate non ho di certo cucinato lumache!
Io non le ho neanche mai volute assaggiare ma le mie nonne le hanno sempre mangiate e quando ero piccola d'estate in montagna,mi mandavano a cercarle dopo il temporale.
Ricordo ancora che c'era un muro dove uscivano tutte e così a noi bambini toccava l'ingrato compito di catturarle e metterle nel bidone con la farina gialla. Pare che la farina gialla serva a farle spurgare prima di cuocerle.

Ma torniamo al presente con questa facile ricettina salata,perfetta per aperitivi e festicciole.


Ingredienti:

-pasta di acciughe marca "Balena"
-pasta brisee

Per la pasta brisee la ricetta è questa l'unica differenza è nella lavorazione,adesso vi spiego.
Per ottenere una quasi sfoglia il trucco che uso è quello di stendere una prima volta l'impasto per poi ripiegarlo su se stesso almeno 4 volte,procedo poi a stenderlo dello spessore che mi serve,in questo modo la pasta fa la sfoglia una volta cotta anche grazie al burro presente.

Accendete il forno a 200° ventilato.

Una volta steso il nostro impasto non troppo sottile (diciamo un mezzo centimetro) dategli una forma rettangolare.
Spalmate aiutandovi con il dorso di un cucchiaio la pasta di acciughe ed arrotolate dalla parte più lunga.
Sigillate con un po' di acqua il rotolo e tagliatelo a rondelle non troppo sottili,quindi adagiatele sulla teglia con la cartaforno.

Cuocete per 10-15 minuti e buon aperitivo!

3 commenti:

  1. Holaaaaaaa!!! Es una receta buenísima...Me quedo paseando por tu blog.
    Besooossss

    RispondiElimina
  2. Quando ho letto il titolo a momenti muoio!! Lumache ??? mai. Ma poi leggendo mi è venuta l'acquolina in bocca, ottima idea per una cena in piedi!

    ciao

    silvia

    RispondiElimina
  3. Siamo in due, mi sono bastate le rane, le lumache le lascio agli altri.

    :-)

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento! : )