Pagine

26 giugno 2012

Torta del pane

Ognuno ha il suo dolce preferito,il comfort food per eccellenza e la torta del pane è il mio.
E' un piacere già quando si prepara perchè si deve impastare con le mani!
Non c'è una ricetta originale,di base serve del pane secco(pane bianco senza semi o altro),del latte e dello zucchero,tutto il resto è a gusto personale.

Il tempo di preparazione è di circa una mezz'ora,il tempo di far ammorbidire il pane. La cottura è di almeno 40 minuti con il forno a 180°ventilato,più è liquida più dovete farla cuocere quindi l'impasto dovrà uscirvi morbido ma non troppo liquido.
Usate una teglia in ceramica leggermente imburrata e spolverizzata di pangrattato per cuocerla.


Questa è la mia torta del pane:

-pane secco almeno un sacchetto (io giorno dopo giorno spezzetto il pane avanzato in modo da averlo già pronto per quando farò la torta),circa una ventina di pezzettoni.
-1 litro di latte intero,meglio se fresco
-200gr di zucchero
-una confezione da 250gr di uvetta
-una confezione da 100gr di pinoli
-2 uova che potete sostituire con 4 cucchiai di sciroppo d'acero
-cacao in polvere sia zuccherato che amaro almeno 4 cucchiaini setacciati.

Iniziate mettendo il pane a pezzi in una ciotolona dove verserete il latte,lasciatelo per una decina di minuti quindi con le mani strizzate il composto in modo da sbriciolare il pane e permettere al latte di ammorbidirlo.
Aggiungete mescolando con un cucchiaio di legno l'uvetta,lo zucchero,le uova o lo sciroppo d'acero,i pinoli e per ultimo il cacao in polvere.

Versate il composto nella teglia,spolverizzatelo con dello zucchero ed infornatelo.

Ho letto in giro delle ricette dove consigliavano di scaldare il latte per fare prima,ecco non fatelo! Si perderebbe la rusticità della torta e verrebbe tipo budino,oltre a dare una consistenza di pappetta che a me personalmente non piace molto.
C'è anche chi,una volta sciolto il pane con il latte caldo,la frulla e così cambia nettamente la consistenza. Viene più un dolce al cucchiaio che una torta ma si sa che ognuno ha i suoi gusti.
Provate e trovate la vostra preferita,è l'unico consiglio che posso darvi!
C'è anche chi ci aggiunge del liquore e/o anche degli amaretti sbriciolati,come potete capire è molto versatile come torta.

Una volta cotta fatela riposare nel forno e non tagliatela finchè non è perfettamente fredda,contrariamente ad altri dolci è ottima dal giorno dopo.

Buona merenda!

2 commenti:

  1. Miky, che meraviglia!!!! *___*
    Ricorda un po' la pinza veneta, ricetta tipica per la Befana (ma buona in qualsiasi momento dell'anno, anche fredda!): sempre presente il pane ammollato nel latte e poi strizzato, uvetta, pinoli a piacere, semini di finocchio (danno una freschezza al dolce che non hai idea!), mezzo bicchiere d'olio di semi o burro fuso... c'è chi ci mette anche gocce di cioccolato e fichi secchi, ma io preferisco senza... fatta molto ad occhio, ma è buonissima!!! :)

    un bacione!!!

    RispondiElimina
  2. mmmm buona anche così! c'è chi ci mette del rosmarino sopra,ma come scrivevo va proprio a gusto personale. ;)

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento! : )